luna delle erbe 08 Aprile 2020

In questa primavera apparentemente “rubata” da questo virus che ha messo in ginocchio l’intera umanità, possiamo osservare come la natura si sia ripresa i suoi spazi, i suoi ritmi e i suoi tempi. Noi siamo chiusi in casa, fermi con il corpo ma con la mente in tumulto. La maggior parte dell’umanità impaurita, persa o in estrema difficoltà, economica, fisica, mentale ed esistenziale. Questo virus ci ha messo davanti alla nostra scala dei valori e ci ha fatto capire cosa è importante e cosa non merita il nostro pensiero e il nostro tempo.

Ha fatto comprendere cosa realmente serve per essere sereni, ha scoperchiato le nostre paure e ci ha fatto vedere di che cosa siamo fatti. Sfruttiamo questo momento per guardare tutto da vicino, accogliamo i nostri veri bisogni, lasciamo andare tutte le migliaia di cose inutili che affollano i nostri pensieri e dedichiamoci a coltivare la nostra mente.

Mettiamo nel nostro vaso buona terra, ricca di humus, facendo letture nutrienti, ascoltando persone illuminanti, studiando e prendendoci cura di noi stessi. Innaffiamo la nostra pianta con la bellezza, in questo momento internet ci aiuta tantissimo con tutti i musei virtualmente aperti, i parchi e giardini più famosi e di tutto di più, basta cercare. Dreniamo il terreno con grandi respiri, il raccoglimento, la meditazione, la preghiera, per fare in modo che sia leggero, che non ristagnino i pensieri nocivi che porterebbero solo muffa e a lungo andare soffocherebbero tutto il nostro sentire. Togliamo le erbacce, che tolgono nutrimento alla pianta e la indeboliscono, quindi impariamo a stare lontani dalle persone senza valore, dagli invidiosi, dai disfattisti, impariamo a stare vicini a persone che ci elevano, che ci nutrono e che in loro compagnia stiamo bene, rilassati, al sicuro e accolti.

Nel mentre che coltiviamo nel giusto modo la mente, ci renderemo conto che cambia tutta la prospettiva della nostra vita e vedremo spuntare fiori meravigliosi che faranno del nostro tempo un esplosione di colori e profumi, ecco impariamo a celebrarla la Vita, ascoltiamo musica, cantiamo, balliamo e soprattutto ringraziamo!

Questa luna è molto potente, la sua energia trasmette forza, aiuta ad agire e permette di avere a disposizione la vitalità che ci porta all’azione. Regoliamo però in modo molto preciso le nostre forze, ascoltandoci! Non chiediamo al nostro corpo più di quello che è disposto a darci, cerchiamo di equilibrare molto bene la nostra energia.

Concentrazione e fiducia in noi stessi e nella vita, sono elementi indispensabili per cavalcare l’onda e per realizzare i nostri obiettivi. Oggi, credo fermamente che essere equilibrati, ascoltarsi, comprendersi e cambiare quello che non va sia fondamentale. Ora, è il momento per vedere concretamente quello che dobbiamo assolutamente cambiare nella nostra vita, una volta usciti da questa baraonda!

Niente sarà più come prima dell’epidemia, né nel mondo esterno, né dentro di noi! E io personalmente aggiungo, me lo auguro! Guardiamo attentamente cosa vogliamo tenere e cosa ha finito il suo ciclo, in tutti i campi della nostra esistenza. Cominciamo a pensare a come districarci dall’intreccio che abbiamo creato o che abbiamo lasciato che si creasse.

Impariamo da questa luna a concederci del tempo, a prenderci cura della nostra creatività che ha una sua forza e una sua potenza, ma che per tutti è anche la chiave della guarigione, la cura del corpo e della mente. La creatività è contagiosa, contagia le nostre cellule e contagia gli altri, è una fonte inesauribile di gioia, di serenità e di bellezza. Non può che portarci in una dimensione positiva, dove tutto il nostro essere si rigenera. Questa luna ci aiuterà a entrare in contatto con questa energia meravigliosa che tutti abbiamo in abbondanza.

La luna delle Erbe ci insegna anche che noi siamo, tutti, persone capaci, persone dignitose, esseri umani degni d’amore, senza eccezioni. Questa luna ci regala le chiavi della nostra autonomia e del nostro potere personale. Qualità che nella realtà sono profondamente inserite dentro di noi, anche quando non ne siamo consapevoli e ci lasciamo fuorviare dalla paura. Questo è il momento per scoprire che siamo molto potenti e che la nostra autorevolezza ci permette di cambiare quello che non ci serve più, di aggiustare quello che si è rotto, ma anche di andare incontro a una nuova vita, se è questo che vogliamo.

Liberi dai condizionamenti e da tutto quello che non vogliamo più nella nostra esistenza, ma soprattutto liberi dalla paura. Ma anche liberi di costruirci la vita che vogliamo! Tutti siamo nati con le stesse possibilità e tutti abbiamo l’opportunità di trovare la scintilla divina e la forza che ci porta fuori dalla melma, dal dolore e dalla paura.

La Luna punto per punto

-Questa è una Luna di Alberi Sacri: come abbiamo già scritto tante volte la Betulla, è una pianta molto importante perché aiuta a scacciare la tristezza, le lacrime e la malinconia. Mettendo alcune foglie in un sacchetto di stoffa naturale si crea un ottimo rimedio all’infelicità, che tenuto in mano o appoggiato sul cuore, al momento del bisogno, ci aiuta a trasformare il pianto e a ritrovare la serenità. Il tempo giusto per raccogliere le foglie è dalla luna nuova di aprile fino alla luna piena di giugno, ma vanno bene anche raccolte in altri momenti. È l’albero dell’inizio, quindi quando vogliamo dare forza a nuovi progetti o favorire il cambiamento, mettiamo in casa un ramoscello o alcune foglie o ancora meglio un pezzo di corteccia di betulla. È la pianta protettiva dei bambini e delle donne. La Betulla è una delle forze più potenti dell’universo, quella dell’amore, della compassione e del sostegno.

-Appena è possibile, proviamo a sperimentare l’energia degli alberi. Senza sentirci deficienti, abbracciamo un albero facendo aderire molto bene la nostra pancia al tronco dell’albero che abbiamo scelto, appoggiamo delicatamente la fronte alla corteccia, circondiamo il tronco con le braccia, facciamo alcuni lunghi respiri a occhi chiusi. Proviamo a percepire l’albero, lo scorrere della linfa, il profumo, i suoni e cerchiamo di sentirli dentro di noi. Ascoltiamo la nostra pancia, il nostro respiro e se riusciamo l’energia che scorre. Se riuscissimo anche, a toglierci le scarpe e a far aderire la pianta dei piedi al terreno, avremmo raggiunto un enorme risultato!

-In questo mese di forzata permanenza in casa ci saremo portati avanti con le famose pulizie di primavera, se ancora non lo abbiamo fatto impegniamo una parte del tempo per buttare, regalare o vendere tutto quello che non ci serve. Prepariamo le cose in sacchi e scatoloni, appena ne avremo la possibilità porteremo a destinazione tutto quanto.

-L’effetto collaterale di questa luna è, sentirsi un po’ più sensibili del solito, se lo sommiamo al momento storico che stiamo vivendo ci rendiamo conto che potremmo essere tutti sull’orlo di una crisi di nervi! È indispensabile, anche per chi non l’ha mai fatto o pensa che sia una perdita di tempo, fare piccoli momenti di raccoglimento, di meditazione o di preghiera!

-Se non lo abbiamo già fatto, occupiamoci della costruzione del nostro Spazio Sacro! Un luogo dove poterci ritirare in santa pace, senza nessuno che ci disturbi, dove poter meditare o leggere o stare in silenzio. Non serve una stanza, è sufficiente un piccolissimo angolo, dove sentirci sicuri, tutto per noi.

-È il momento di aprire gli armadi e buttare gli scheletri! Quindi se abbiamo voglia, liberiamoci dai segreti, facciamolo con qualcuno che ci possa ascoltare senza giudizio, la verità ci renderà liberi dai sensi di colpa e dalla vergogna.

-Questa luna può aiutarci anche a trovare il coraggio, lo spazio, l’occasione, l’urgenza e la dinamica per farci le domande giuste, che ci porteranno a trovare le risposte, che daranno la soluzione, per risolvere le situazioni che ci tengono fermi! Facendoci incontrare persone, libri, corsi, frasi, questa luna utilizzerà qualsiasi mezzo per farci evolvere! Prestiamo molta attenzione a quello che accade intorno a noi e approfondiamo le intuizioni che ci arrivano, potrebbero aprirci scenari inimmaginabili! Seguiamo con fiducia l’onda di questa luna.

-Finita questa emergenza sanitaria, faccio un appello a tutti quanti, cerchiamo di sostenere l’economia! Cerchiamo di premiare le piccole aziende, se riaprono! Aiutiamole a riprendersi economicamente, portando il nostro contributo, non lasciamo sole le persone che stanno lottando per salvare le loro attività e poter riaprire quando sarà possibile! Se tutti prestiamo attenzione a questo, moltissime realtà potranno ancora esistere, altrimenti sarà tutto in mano alle multinazionali, alle grandi marche e tutte le piccole aziende come la nostra, i ristoranti, gli artigiani, moriremo e con noi l’amore, la professionalità, l’umanità e la disponibilità!

Please follow and like us:
error

Un commento su “luna delle erbe 08 Aprile 2020”

  1. il tuo blog è pieno di amore , ne deborda, è così abbondante e generoso che ricopre e pervade chiunque ti legga, ed anche le riflessioni sul rovescio della medaglia, corona-virus ,trovano riscontri positivi e rigeneranti, davvero una super mente brillante !!!!!!!! grazie d parte di tutti

    Rispondi

Lascia un commento