Luna del Lupo

La prima Luna piena di Gennaio è chiamata anche Luna del Lupo, Luna della Neve o Luna del Freddo. I Nativi la chiamano Luna del Lupo perché è una luna con una forte energia di Potere, quindi aiuta ad agire nella direzione che vogliamo percorrere.

Il Lupo è simbolo di unità famigliare, ha un forte senso di partecipazione e di protezione all’interno del branco, ma allo stesso tempo, vive una fortissima individualità. Ci insegna ad aver cura e amore per gli altri, la famiglia, il branco, la tribù, ma a mantenere la nostra personalità, che ci rende unici e straordinari.

Questa luna insegna che possiamo mettere i nostri talenti al servizio della comunità, possiamo attingere forza dagli altri nei momenti di difficoltà, ma soprattutto possiamo finalmente sentirci parte di qualcosa di più grande.

Ma questa meravigliosa luna ci aiuta anche a vedere dove realmente siamo! Quando la paura regna sovrana, abbiamo perso tutta la lucidità, non siamo più in grado di capire dove siamo e soprattutto dove stiamo andando, bisogna assolutamente fermarsi, fare dei bei respiri e cercare aiuto!

Questo momento è proprio l’esempio lampante di quello che sto dicendo, tutta l’umanità si trova immersa nella paura del domani, nella solitudine, nel dolore e nel migliore dei casi, nell’incertezza e nell’ansia. È proprio in momenti come questi che il peggio dell’umanità si scatena, ed ecco le frodi a tutti i livelli, le sirene che cantano le loro seducenti canzonette, i guru retti dall’ego travestiti da Maestri Spirituali che non riescono ad essere d’aiuto nemmeno a loro stessi, in tutti i campi gente che giudica, sottrae, addita e crea divisioni! Ma, anche se sembrano in tantissimi, perché la loro voce è squillante, sgraziata e devono urlare per farsi sentire, fortunatamente la maggior parte dell’umanità è composta da persone che cercano di migliorare la loro vita e quella degli altri, con piccoli e grandi gesti concreti, parole confortanti e aiuti a tutti i livelli e questo è proprio quello di cui parla questa magnifica luna! La cooperazione, l’unione, l’esserci per l’altro, l’umanità ritrovata, la serenità dello stare con gli altri, come in una grande Tribù dove tutto è condiviso.

Quindi lasciamo andare la paura, che blocca il nostro futuro, inondiamo il mondo con l’energia del nostro cuore, da dentro a fuori, portiamo fuori tutto l’amore di cui siamo capaci!

Questa luna raccomanda di prenderci cura del nostro corpo, di iniziare a mettere mano a tutte le cose che abbiamo lasciato indietro, per paura, per negligenza o per superficialità. Il corpo è l’unico mezzo che abbiamo per sperimentare questa vita, è nostro dovere primario occuparci della sua salute! Questa è la luna giusta per iniziare la prevenzione, la cura o tutto quello che serve per il nostro benessere fisico ed emotivo.

Dalla luna nuova, 11 febbraio, abbozzare sulla carta, tutto quello che vogliamo che accada in quest’anno! Fare materialmente dei progetti a media e lunga scadenza. In questa luna prendiamo appunti su tutte le cose che vogliamo portare a termine o che vogliamo iniziare, coltiviamo le idee, mettiamo sulla carta qualsiasi cosa, anche la più strana o la più improbabile. Scriviamo a ruota libera, su tutti gli argomenti, il lavoro, la famiglia, la casa, le relazioni, le emozioni che vogliamo vivere, i posti che vogliamo visitare, qualunque cosa! Non serve che la progettazione sia accurata, è sufficiente fissare le idee, avremo tempo e modo per entrare nei dettagli.

Già dallo scorso anno, se siamo stati attenti, si è manifestata una grande opportunità, tutto ci ha portato messaggi. I sogni potrebbero essere stati il mezzo favorevole, ma non solo, continuiamo a fare attenzione ai numeri, agli animali che incontriamo, alle forme in natura, alle parole scritte da qualcuno che ci colpiscono profondamente. Per tutto il periodo di questa luna potremmo avere molte manifestazioni, accogliamo questo momento con grande amore, sapendo per certo che i messaggi sono sempre un aiuto per proseguire.

Ci siamo lasciati alle spalle un anno molto difficile, doloroso e pesante per molti di noi. Un altro è iniziato con ancora grandi verifiche da attraversare. Ringraziamo per tutto quello che ci ha portato e che ci porterà, ma sono dell’idea, che un minimo di leggerezza ce la meritiamo tutti! Si possono fare grandissimi cambiamenti senza dover per forza soffrire, affliggerci o appesantirci! Possiamo imparare a fluire, imparare a non opporci all’esistenza, imparare ad affidarci, imparare a godere di tutto quello che abbiamo e fare i cambiamenti necessari a migliorare la nostra vita, a piccoli passi, con molta cura per noi e molta tenerezza per le nostre mancanze. Proviamo a sorridere più spesso, ad ascoltarci per comprendere come stiamo veramente, cerchiamo l’armonia e il silenzio. Solo noi possiamo cambiare i nostri giorni, nessun altro! Un passo alla volta, si esce anche dalle situazioni più inconcepibili.

Come per tutte le lune di guarigione, vi consiglio di utilizzare le foglie di Alloro, preventivamente essiccate. Bruciamole tutte le volte che abbiamo bisogno di guarigione, sia fisica sia emotiva. Possiamo anche spegnerle e riaccenderle.

Una pianta e un’erba molto importanti perché aiutano a scacciare la tristezza, le lacrime e la malinconia, la Betulla e l’Issopo. Mettendo alcune foglie di betulla in un sacchetto di stoffa si crea un ottimo rimedio all’infelicità, che tenuto in mano o appoggiato sul cuore, al momento del bisogno, ci aiuta a trasformare il pianto e a ritrovare la serenità. Il tempo giusto per raccogliere le foglie di betulla da mettere nel nostro sacchetto è alla luna nuova di aprile, ma vanno bene anche raccolte in altri momenti. L’issopo, possiamo utilizzarlo nello stesso modo e usare tutta la piantina, anche essiccata.

Una pietra molto utile in questo momento è il Quarzo Ematoide Dorato.

Una meravigliosa varietà di quarzo. Viene chiamato anche il “il Grande Guaritore” aiuta a riprendersi dalle malattie, ripristinando l’energia vitale, utile quindi, nella convalescenza per recuperare le forze e rimetterci in salute. Insegna che il tempo è prezioso e non bisogna sprecarlo per rincorrere cose inutili. Genera bisogno d’indipendenza e porta a trovare le strade per migliorare la nostra vita. Insegna a diventare grandi, a centrarsi e rende le nostre radici ben salde. Rasserena l’animo e svolge un’azione antidepressiva, consente di superare i momenti d’angoscia e di paura. Molto spesso riesce ad eliminare dalla nostra vita gli attacchi di panico e le crisi d’ansia. Utile nelle anemie, nelle carenze di ferro e quando ci sentiamo spossati.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento